Copertina testo 2

Text Size

Al momento del mio diploma di perito meccanico, in concomitanza con l’inizio dell’azienda della mia famiglia, ho cambiato obiettivo e mi sono concentrato sugli oggetti di uso industriale, nostri e della  concorrenza, dato che il compito a me affidato dai fratelli era di conoscerli per cercare di migliorarli.  Costretto prima e affascinato poi dal rigore delle forme e dalla complessità degli elementi componenti, sono stato in contatto con la “frigidità’” del metallo adoperato, l’ottone il quale si riscalda solo dopo molto tempo che lo si gira e rigira tra le mani.  Mi sono esercitato a descrivere tutti questi prodotti graficamente ed ho scoperto che anche gli oggetti paiono avere anima, cuore, mente: interagiscono con i pensieri miei quasi come se venissero a far parte del mio vivere quotidiano. Ho così creato le mie prime “nature morte”: “aggeggi” di metallo. Questo lavoro, inizialmente non risultava di grande soddisfazione, poiché dovevo “lottare contro le cose” piuttosto che “relazionarmi con le persone”.  Ero comunque meravigliato dalla perfezione dei dispositivi da studiare: volevo saperne di più, conoscerli meglio per poterli apprezzare e amare per le forme estetiche e le per funzioni esplicate e, spinto dalla necessità, mi ero attrezzato per smontare, ispezionare e sezionare i vari oggetti, per scoprirne l’essenza e per penetrarne con arguzia e curiosità i suoi materiali meandri interni. La mia curiosità era stimolata: nasceva così la mia passione per il disegno di tipo tecnico. Facevo elaborati grafici con dovizia di dati e di particolari per un’adeguata comprensione per svelare i segreti degli oggetti, eseguivo, in scala amplificata, delle rappresentazioni bidimensionali, con le sezioni dei gruppi complessi.  Era così forte il desiderio di rappresentare graficamente “una cosa”, che io non ponevo limiti di tempo a ciò: eseguivo rilevazioni grafiche dei vari prodotti con un rispettoso approccio come se essi fossero “ritratti”, “panorami” o “nature morte”;  mi sembrava così di impadronirmi degli oggetti osservati, di possederne la forma, il gusto, il profumo, oppure la rigidità e la freddezza. Anche il colore aveva i suoi spazi: inizialmente era applicato a campiture piatte, senza riferimenti alla presenza della luce;  in seguito applicavo il sistema delle variazioni di tono inseguendo la luce nelle sue scansioni cromatiche.  Nell’applicare le tinte cercavo effetti tridimensionali e prospettici ricorrendo a fasce graduate per rispecchiare la presenza della luce.  Ogni volta che eseguivo un’opera, mi soffermavo a osservare forme e colori: essendo collegati principalmente al materiale di cui erano costituiti, li vedevo sempre più distaccati dalla realtà; li volevo più semplificati e sintetici, meno banali e più costruiti secondo uno schema logico mio, incentrato sulla volontà di dare spazio alla fantasia, cercando di trasformarla con creatività e con concretezza.

 

FROM FIGURATIVE TO ABSTRACT
At the time of my engineering diploma,in conjunction with the starting up of my family company, I changed my goal and I concentrated on objects of industrial use, those produced by us and those of our competition, since the task entrusted to me by my brothers was to know and try to improve them. Forced first and then fascinated by the rigor of their forms and the complexity of their components, I came into contact with the “coldness” of the metal used, with the brass which heats only after a long time that you turn it over in your hands. Then I practiced to graphically describe all of these products and found that also the objects seem to have a soul, a heart, a mind and interacted with my thoughts almost as if they were part of my everyday life. So I created my first “still life”, made by metal “stuff”. This work, initially was not very satisfying, because I had to “fight against things” rather than “get in touch with people”. Still, I was amazed by the perfection of the devices I studied: I wanted to know more, to know them better in order to be able to appreciate and love them for their aesthetic form as well as for the functions they were destined to and driven by necessity, I equipped myself to disassemble, examine and divide into different sections the various objects, in order to discover their essence and penetrate with witty curiosity their interior material meanders.My curiosity had been definitely stimulated: it was the birth of my passion for the technical drawing.  I did graphic drawings with large quantity of data and details that helped an adequate understanding, and revealed the secrets of the objects; I did, amplified in scale, two-dimensional representations of them with the section of complex groups. It was so strong the desire to represent “a thing” graphically that I did not set limits of time: I drew graphic surveys of the different products with a respectful approach, as if they were “portraits”, “views” or “still lives”; so it seemed to me to master the observed objects, to seize their form, their taste, their smell, and their rigidity or coldness.     Even the colour had its own space:it was first applied to flat backgrounds, without reference to the presence of light; later I applied the system of the changes in tone chasing the light in its colour scans.  When I applied the colours I tried to use three-dimensional and prospective effects recurring to graduate bands that reflected the presence of light. Every time I carried out a piece of work, I stopped to observe the shapes and colours: being mainly related to the material of which they were made of, I saw them more and more detached from reality I wanted them more simplified and synthetic, less banal and built according to a logical scheme of my own, centred on my desire to give space to the imagination, trying to transform them with creativity but without losing their concreteness.

Ultime pubblicazioni


ARTE MADI ITALIA

ARTE MADI ITALIA

edited by GIORGIO DI GENOVA


GILLO DORFLES & MADI ART - DALLAS: SALVADOR PRESTA

GILLO DORFLES & MADI ART - DALLAS: SALVADOR PRESTA

edited by GIANFRANCO BONOMI, GILLO GILLO DORFLES


NUOVA VISULAITÀ INTERNAZIONALE: COSTRUTTIVISMO, C...

NUOVA VISULAITÀ INTERNAZIONALE: COSTRUTTIVISMO, C...

edited by GETULIO ALVIANI, GIULIO CARLO ARGAN, CARLO BELLOLI, GERMANO BERINGHELI, FERNAND FOURNIER, MANFREDO MASSIRONI, ALBERTO VECA


ARTE COSTRUITA: INCIDENZA ITALIANA

ARTE COSTRUITA: INCIDENZA ITALIANA

edited by GIULIO CARLO ARGAN, RICCARDO BARLETTA, CARLO BELLOLI, MARCO MENEGUZZO, GUIDO MONTANA, ELENA PONTIGGIA


SALVADOR PRESTA

SALVADOR PRESTA

edited by GIANFRANCO BONOMI, GILLO GILLO DORFLES


L'IDEA DELLO SPAZIO NELLA MODERNITÀ

L'IDEA DELLO SPAZIO NELLA MODERNITÀ

edited by PATRIZIA TIBALDO


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

La presente Cookie Policy è relativa al sito www.gianfrancobonomi.it  gestito e operato dalla società F.C.S.s.r.l., con sede in Calvagese della Riviera, Via E.Fermi,1 25080 Brescia.

Il sito è realizzato con Joomla! che utilizza solo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito. Questo tipo di cookies non necessita del consenso dei navigatori. Mentre utilizziamo cookies di terze parti per raccogliere informazioni statistiche. Questo tipo di cookies necessita del consenso dei navigatori. Il consenso si intende accordato anche in modo implicito se l'utente prosegue la sua navigazione nel sito.

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.


La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Tipologie di cookies utilizzati

Cookies di prima parte:

I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

Cookies di terzi:

I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

Cookies di sessione:
I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre Open Source Solutions utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. Open Source Solutions non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; Open Source Solutions a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di Open Source Solutions si applica solo al Sito come sopra definito.

Cookies persistenti:

I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.


Cookies essenziali:

Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

Cookies funzionali:

Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

Cookies di condivisone sui Social Network:

Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale
Provenienza Open Source Solutions
Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)
Durata Cookie persistente
   
2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Open Source Solutions
Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)
   
3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Open Source Solutions
Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)

Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Open Source Solutions.